Abraham John ha dovuto

Abraham Johannes Muste (1885-1967), pacifista americano, guidò il movimento per la pace mondiale e fu pioniere nello sviluppo della resistenza nonviolenta come mezzo per garantire il cambiamento sociale.

L'8 gennaio 1885 AJ Muste nacque a Zierikzee, nei Paesi Bassi. La sua famiglia è emigrata in America 6 anni dopo. È cresciuto a Grand Rapids, nel Michigan, e ha frequentato l'Hope College, una scuola affiliata alla chiesa. Nel 1906 entrò nel seminario teologico della Chiesa riformata olandese a New Brunswick, NJ, e fu ordinato sacerdote nel 1909. Nello stesso anno sposò Anna Huizenga.

Mentre primo ministro della Fort Washington Collegiate Church di New York City, Muste ha frequentato l'Union Theological Seminary, dove ha conseguito una laurea in divinità magna cum laude nel 1913. Fortemente influenzato dalle dottrine teologiche liberali e scioccato dalla miseria dei poveri urbani, divenne sempre più impegnato socialmente. Nel 1914 lasciò la sua parrocchia conservatrice per diventare ministro della Central Congregational Church a Newtonville, Mass. Muste divenne anche un pacifista, unendosi alla Fellowship of Reconciliation (FOR) nel 1916. Con l'entrata dell'America nella prima guerra mondiale, fondò questa chiesa post, anche, insostenibile.

All'inizio del 1919 Muste fu catapultato alla guida di 30,000 operai tessili in sciopero a Lawrence, Mass. Nello stesso anno divenne il segretario generale della Amalgamated Textile Workers of America. Nel 1921 fu nominato direttore educativo del Brookwood Labor College, che forniva istruzione avanzata a potenziali leader sindacali e organizzatori. Ma Muste fu sempre più attratto dall'organizzazione delle industrie di produzione di massa e partecipò attivamente alle lotte sindacali della Conference for Progressive Labour Action (CPLA), costituita nel 1929. Nel 1933 lasciò Brookwood per dedicare le sue energie ai neo-formati American Workers. partito (che ha assorbito la CPLA), a un'alleanza con i seguaci americani di Leon Trotsky, e all'agitazione radicale. Nel 1936 torna al Foro e al pacifismo cristiano, convinto che "chi nega l'amore tradisce la giustizia".

Muste iniziò ora i suoi sforzi per combinare radicalismo e pacifismo in un movimento di azione diretta. Nominato segretario industriale della FOR nel 1936, divenne direttore del Presbyterian Labor Temple di New York nel 1937 e segretario nazionale della FOR nel 1940. Durante la seconda guerra mondiale, difese i diritti degli obiettori di coscienza, contribuì a fondare il Congress of Racial Uguaglianza, e ha cercato di incoraggiare l'adozione delle tattiche di resistenza gandhiane da parte dei pacifisti. Nell'era del dopoguerra Muste sponsorizzò la resistenza alla leva, la resistenza fiscale e le organizzazioni che cercavano di promuovere una massiccia disobbedienza civile.

Tra la fine degli anni '1950 e l'inizio degli anni '1960, in qualità di presidente del Comitato per l'azione non violenta (CNVA), Muste promosse una serie di drammatici atti di disobbedienza civile al di fuori delle basi missilistiche, all'interno delle zone di test termonucleari e durante le esercitazioni di protezione civile. Sotto la sua guida il movimento per la pace divenne sempre più dinamico. L'adozione della resistenza non violenta da parte del movimento per i diritti civili doveva molto al suo esempio e alla sua influenza. Nel 1965 e nel 1966 Muste coordinò le prime massicce manifestazioni pubbliche contro la guerra del Vietnam e nel 1966 andò a Saigon con un gruppo di attivisti della CNVA. Morì l'11 febbraio 1967.

Ulteriori letture

Le opere di Muste includono Non violenza in un mondo aggressivo (1940) La guerra è il nemico (1942) Intraprendi la pace adesso (1942) Non per forza (1947), e Il campo di liberazione (1954). Un buon campione dei suoi scritti più brevi dal 1905 al 1966 è fornito in I saggi di AJ Muste, a cura di Nat Hentoff (1967). L'unica biografia è estremamente comprensiva di Hentoff Agitatore di pace: la storia di AJ Muste (1963). Vedi anche Lawrence S. Wither, Ribelli contro la guerra: il movimento americano per la pace, 1941-1960 (1969).

Fonti aggiuntive

Robinson, Jo Ann, AJ Muste, pacifista e profeta: il suo rapporto con la Society of Friends, Wallingford, Pa.: Pendle Hill Publications, 1981.

Robinson, Jo Ann, Abraham uscì: una biografia di AJ Muste, Philadelphia: Temple University Press, 1981. □