Abraham e mary putnam jacobi

Abraham (1830-1919) e Mary Putnam (1834-1906) Jacobi, marito e moglie, erano medici e operatori umanitari americani nati all'estero che migliorarono notevolmente l'assistenza medica negli Stati Uniti.

Abraham Jacobi è nato in una famiglia povera in Westfalia, in Germania. Con il lavoro e il sacrificio, poté iniziare a studiare medicina all'Università di Greifswald nel 1848. Continuò all'Università di Göttingen ma si laureò in medicina all'Università di Bonn nel 1851. Coinvolto nel movimento rivoluzionario in Germania nel 1848, era un amico di Karl Marx; il suo schietto sostegno portò alla prigione, ma fuggì in Inghilterra, dove tentò senza successo di stabilire una pratica. Nel 1853 Jacobi arrivò a Boston. Alla fine si stabilì a New York City.

Primo pediatra americano

Jacobi era sempre stato preoccupato per le malattie dei neonati e dei bambini. Nel 1857 divenne docente di patologia dell'infanzia e dell'infanzia presso il College of Physicians and Surgeons. Nel 1860 fu nominato alla prima cattedra di pediatria al New York Medical College. Lì ha aperto la prima clinica gratuita per bambini. Nel 1865 ha ricoperto la cattedra di malattie dei bambini nel dipartimento di medicina dell'Università della città di New York. Nel 1870 tornò al College of Physicians and Surgeons, dove insegnò per 32 anni.

Medico donna pioniera

Mary Corinna Putnam, la figlia dell'editore George Putnam, è nata a Londra e all'età di 5 anni è andata a New York City con la sua famiglia. Era una giovane donna intelligente con uno zelo per l'apprendimento. Chi la conosceva non si stupì quando decise di diventare medico e di affrontare il pregiudizio quasi unanime contro l'ammissione delle donne alla professione. Si laureò nel 1863 al New York College of Pharmacy e nel 1864 al Woman's Medical College di Philadelphia.

Putnam andò a Parigi nel 1866 e tentò senza successo di iscriversi alla famosa École de Médecine, che non ammetteva le donne. Rimase a Parigi studiando in scuole meno conosciute e scrivendo articoli per riviste e giornali americani. Nel gennaio 1868 fu ammessa con permesso speciale del ministro della pubblica istruzione a un corso di conferenze all'École. Pochi mesi dopo le fu permesso di immatricolarsi e finalmente si laureò in medicina nel 1871 con il massimo dei voti.

Putnam tornò a New York City e iniziò a insegnare nel Women's Medical College of the New York Infirmary, appena aperto dalla dottoressa Elizabeth Blackwell e dalla sua sorella chirurga, la dottoressa Emily Blackwell. Allo stesso tempo praticava la medicina tra i poveri degli slum. Quando ha chiesto di diventare membro della Medical Society della contea di New York, è stata una fortuna che un idealista, Abraham Jacobi, fosse presidente. Ha sposato il pediatra nel 1873 e hanno avuto due figli. La sua capacità di diagnosticare e la sua insistenza sugli standard più elevati la classificarono, insieme al marito, tra i grandi medici americani.

Umanitari e riformatori

Le preoccupazioni umanitarie dei giacobini erano una parte importante della loro vita. Mentre altri medici dicevano ai malati di tubercolosi nei bassifondi soffocanti di dormire con la testa appoggiata sulle scale antincendio, Abraham Jacobi si chiedeva perché i bassifondi debbano essere tollerati. Si è unito a Carl Schurz nel chiedere la riforma del servizio civile e sua moglie nel sostenere il controllo delle nascite. Mary Jacobi ha cercato di cancellare miti e pregiudizi sulle donne e ha esortato le donne a dimostrare con lo studio e la borsa di studio che non erano inferiori in materia scientifica. Lei ei Blackwell erano fondamentalmente contrari a scuole di medicina "separate ma uguali" e chiusero il loro college non appena la Cornell University aprì le sue porte alle donne.

L'abilità letteraria di Mary Jacobi le ha portato l'ambito premio Boyleston di Harvard (1876) per La questione del riposo per le donne durante le mestruazioni. Il saggio argomentava contro il mito dell'incapacità durante le mestruazioni. Il suo umanitarismo l'ha portata a difendere i nativi e gli afroamericani e i consumatori. Nel 1894 pronunciò un discorso energico, che in seguito divenne il libro Il buon senso applicato al suffragio femminile.

Nel 1894 Abraham Jacobi fu invitato ad assumere la cattedra di pediatria all'Università di Berlino. Ha rifiutato questo onore, adducendo come motivazione la sua ferma fiducia nella democrazia. È stato ampiamente onorato ed è stato eletto due volte presidente dell'American Pediatric Society ed è stato presidente per un mandato dell'Associazione dei medici americani, dell'Accademia di medicina di New York e dell'Associazione medica americana.

Mary Jacobi ha scritto quasi 100 articoli medici, nonché Il valore della vita, note fisiologiche sull'istruzione primaria e lo studio della lingua, con Storie e schizzi; ha anche curato quello di suo marito Dieta infantile. Morì di quello che aveva giustamente diagnosticato come un tumore al cervello nel 1906.

L'importanza di Abraham Jacobi nella medicina americana ha reso ancora più tragico l'incendio a casa sua che ha bruciato i record della sua vita, inclusi diari, appunti e lettere, quando aveva 80 anni. Morì nel 1919. I suoi scritti furono numerosi; la maggior parte sono stati raccolti Collezione James di William J. Robinson (1909). Aveva contribuito a fondare il American Journal of Obstetrics nel 1862. Tra le sue monografie Le malattie intestinali dell'infanzia e dei bambini (1887), e Le terapie dell'infanzia e dell'infanzia (1896), che ha avuto diverse edizioni.

Ulteriori letture

Per un buon lavoro popolare su Abraham e Mary Putnam Jacobi vedi Rhoda Truax, I dottori Jacobi (1952). Gli studi utili sono Vita e lettere di Maria Putnam Jacobi, a cura di Ruth Putnam (1925), e Mary Putnam Jacobi, MD: A Pathfinder in Medicine, con selezioni dai suoi scritti e una bibliografia completa, a cura della Women's Medical Association di New York City (1925). □