Abitazioni, militari

Abitazioni, militari. La Costituzione degli Stati Uniti vietava espressamente la pratica europea di acquartierare i soldati nelle case private. Il Quartermaster Corps, fondato nel giugno 1775, era responsabile della costruzione di accantoni di addestramento e di campi strutturati più permanenti. Durante la guerra d'indipendenza, durante la campagna elettorale venivano distribuite tende ai soldati, fornendo rifugio a un massimo di sei uomini. La mancanza di tessuti ha causato la carenza di tende, una tendenza che sarebbe continuata nella storia americana. Per i quartieri invernali, legname, mattoni o pietra e relative forniture sono stati emessi per strutture più consistenti.

Nella guerra del 1812, il Quartermaster Corps lottò nuovamente per fornire quantità sufficienti di tentage. Successivamente, il Dipartimento della Guerra decretò che il Corpo degli Ingegneri dell'Esercito sarebbe stato responsabile della costruzione delle caserme; il Quartermaster Corps si concentrerà principalmente sugli alloggi militari da campo. Il ruolo del Corpo degli Ingegneri alla fine si è evoluto nella costruzione di alloggi militari più permanenti per i soldati e le loro famiglie.

Durante gli anni che precedettero la guerra messicana del 1846–48, il Quartermaster Corps ebbe difficoltà a procurarsi materiali adeguati per le tende. La tela di cotone veniva acquistata al posto della tela di canapa importata, che era più adatta per le difficoltà di una campagna militare estesa. I soldati sul campo erano insoddisfatti delle tende di cotone che venivano loro fornite, quando potevano procurarsele. Le lamentele comuni andavano dalle tende che si strappavano troppo facilmente a una protezione inadeguata contro la pioggia.

Durante la guerra civile americana, la carenza di tessuti ostacolò nuovamente gli sforzi del dipartimento dei quartiermastri per procurarsi tende. La fornitura di tende era esaurita nel deposito di Filadelfia già nel 1861. Ad eccezione degli ospedali da campo, le tende di grandi dimensioni erano praticamente inesistenti. Per proteggere le truppe sul campo, il dipartimento del quartiermastro ha ottenuto tende fabbricate sul modello dei francesi Riparo tenda; fu così introdotta la metà-rifugio, così familiare ai soldati durante la guerra civile. I soldati sul campo di questo periodo si riferivano affettuosamente al loro nuovo rifugio come a una "tenda da cucciolo". Il termine rimane una parte del gergo militare fino ad oggi, insieme alla mezza tenda standard.

Durante le campagne indiane, furono eretti posti di frontiera sparsi per lo più con il lavoro delle truppe, utilizzando legname proveniente dalle foreste vicine o trasportandolo nelle Grandi Pianure. La guerra ispano-americana del 1898 e la crescita dei territori d'oltremare mise a dura prova le risorse del dipartimento dei quartiermastri per erigere un numero crescente di caserme, ospedali e alloggi di posta.

Nella prima guerra mondiale, le tende di tela più grandi furono usate per ospitare i membri delle forze di spedizione americane negli ospedali da campo. Le tende ricreative della Croce Rossa americana nelle aree posteriori hanno fornito una tregua dalla dura guerra di trincea. Il Corpo degli Ingegneri costruì strutture di addestramento strutturate in legno, allora chiamate cantonamenti, in tutti gli Stati Uniti.

Il periodo tra le due guerre ha caratterizzato un ridimensionamento nella costruzione di alloggi poiché le dimensioni dell'esercito sono state ridotte. Durante la Grande Depressione, il programma abitativo dell'esercito fu integrato dalla Works Progress Administration. Con la mobilitazione della difesa che iniziò nel 1940, la responsabilità degli alloggi militari fu formalmente trasferita al Corpo degli Ingegneri che costruì basi negli Stati Uniti e all'estero. Il Quartermaster Corps ha continuato a mantenere la responsabilità per tentage. Le truppe sul campo durante la seconda guerra mondiale soffrirono di nuovo della carenza di tende poiché l'industria tessile era sotto pressione per tenere il passo con la domanda.

Durante la guerra di Corea e la guerra del Vietnam, una struttura a forma di mezzaluna, costruita con un sottile strato di acciaio ondulato o alluminio, noto come Capanna Quonset- punteggiato il paesaggio. Queste strutture semipermanenti offrivano un'adeguata protezione dagli elementi ed erano relativamente facili da costruire e smantellare rapidamente. I soldati "nella boscaglia" condividevano ancora la metà del rifugio, come avevano fatto i loro predecessori dalla guerra civile. Il Corpo degli Ingegneri ha costruito alloggi militari nei campi base.

La costruzione di alloggi per famiglie di base durante l'era della Guerra Fredda è aumentata negli Stati Uniti e nell'Europa occidentale, dove erano di stanza un gran numero di membri del servizio in uniforme. Il Corpo degli Ingegneri dell'Esercito costruì alloggi (così come campi di aviazione) per l'aviazione dopo il 1947. La Marina degli Stati Uniti iniziò a fornire una maggiore quantità di alloggi a terra per marinai e marines negli anni '1950 e in seguito.

Quando la All ‐ Volunteer Force fu istigata negli anni '1970, i quartieri in stile appartamento iniziarono a sostituire le tradizionali caserme del tipo a "baia aperta", che avevano stanze spalancate che in genere ospitavano fino a 100 uomini su un livello, insieme a un comune - usa la latrina. Molte delle caserme più recenti presentavano stanze per due persone dotate di bagno privato.

Nell'Operazione Desert Shield / Desert Storm durante la Guerra del Golfo Persico (1991), elaborati rifugi portatili hanno fornito ad alcuni fortunati membri del servizio una casa chiusa che non solo li ospitava, ma ha anche soddisfatto le loro esigenze di disordine, lavanderia e bagno, il tutto sotto una centrale unità di tela climatizzata / riscaldata. Tuttavia, come in passato, non erano disponibili abbastanza di queste strutture per soddisfare le esigenze della missione. I soldati in prima linea negli anni '1990 condividevano ancora il calore della familiare "tenda" come i soldati avevano fatto molto prima di loro.
[Vedi anche Basi, Militare: Sviluppo di; Basi, militari: la vita continua; Famiglie, militari.]

Bibliografia

James A. Huston, The Sinews of War: Army Logistics — 1775–1953, 1966.
Erna Risch, Quartermaster Support of the Army — 1775-1939, 1989.

Ralph Nichols