1950: commercio

Con l'economia americana completamente ripresa dalla seconda guerra mondiale (1939-45), gli affari negli anni '1950 erano in piena espansione. Con un prodotto nazionale lordo (chiamato anche PNL, la somma di beni e servizi prodotti nel paese) di 284.6 miliardi di dollari, gli Stati Uniti erano di gran lunga la più grande economia del mondo. Alla fine del decennio, il PNL era di 482.7 miliardi di dollari. Governo, imprese e sindacati hanno lavorato insieme per mantenere viva l'economia, ma forse la forza più grande dell'economia in questo decennio è stata il consumatore.

Con un reddito disponibile più elevato che mai, i consumatori americani hanno acquistato una gamma sempre più ampia di beni che hanno dato loro il più alto tenore di vita al mondo. La capacità delle aziende americane di produrre una varietà vertiginosa di beni, unita alla disponibilità di reddito disponibile, ha creato quella che viene chiamata "società dei consumi" o "cultura del consumo". Questa è una cultura in cui il consumo di beni diventa un indicatore di status sociale e un modo per creare significato nella vita delle persone. Sebbene le radici della cultura del consumo americana affondino all'inizio del secolo, gli anni '1950 furono il decennio in cui l'America divenne veramente una cultura del consumo.

C'erano una serie di nuovi interessanti prodotti da acquistare negli anni '1950. Le case automobilistiche americane hanno prodotto nuovi modelli appariscenti di automobili; tra le più apprezzate c'erano la Chevrolet Corvette e la Ford Thunderbird. Una casa automobilistica tedesca, Volkswagen, iniziò a commercializzare uno strano nuovo veicolo chiamato Beetle, e questa vettura a basso consumo di carburante divenne molto popolare negli anni '1960. Timex ha introdotto un orologio da polso che potrebbe "prendere una leccata e continuare a ticchettare". Saran Wrap cibo conservato nei frigoriferi di tutto il paese. Uno dei prodotti più famosi del decennio è stata la bambola Barbie, introdotta nel 1959. Ognuno di questi prodotti e molti altri sono stati potenziati da campagne pubblicitarie che hanno saturato riviste, radio e televisione. La pubblicità è diventata sempre più importante come un modo per guidare i consumi in America.

Gli anni '1950 videro anche cambiamenti nel modo in cui gli americani acquistavano le merci. Una delle innovazioni più sorprendenti nello shopping al dettaglio è stata l'emergere del centro commerciale. Raccogliendo una varietà di negozi specializzati in una zona commerciale concentrata, i centri commerciali hanno cambiato i paesaggi delle città americane e le abitudini di acquisto dei consumatori americani. Un altro fattore importante è stata la carta di credito, che è stata inventata nel 1950. La facilità con cui i consumatori potevano acquistare beni in quasi tutti i negozi ha alimentato l'economia degli Stati Uniti da quel momento in poi ed è stata una parte fondamentale della crescita del consumatore americano cultura.