1878-1899: comunicazioni: panoramica

Collegamenti per le comunicazioni. Una rivoluzione nei trasporti e nelle comunicazioni accompagnò l'industrializzazione sempre crescente degli Stati Uniti che seguì la guerra civile. Un sistema nazionale di ferrovie, un trasporto rapido per tutte le stagioni così vitale per l'emergere del business moderno, completato negli ultimi due decenni del diciannovesimo secolo, forniva anche le rotte per le linee telegrafiche e telefoniche. Infatti molte delle prime compagnie telegrafiche erano filiali di ferrovie, fornendo cruciai informazioni sull'ubicazione e sull'andamento dei treni. Le ferrovie hanno anche reso possibile un sistema postale enormemente ampliato e trasformato le economie della vita rurale. Inoltre, i miglioramenti nei trasporti hanno contribuito a creare due imprese monopolistiche, Western Union Telegraph Company (1866) e American Telephone and Telegraph (1885), che hanno notevolmente facilitato la modernizzazione del business americano fornendo mezzi rapidi ed efficienti per lo scambio di informazioni.

Cultura urbana. Tra il 1877 e il 1899 si sviluppò negli Stati Uniti una società urbana mista razzialmente, etnicamente e religiosamente, in netto contrasto con la cultura americana più omogenea, rurale e di piccole città dell'inizio del XIX secolo. La crescita industriale attirò gli americani delle zone rurali nelle città e l'emigrazione senza precedenti dall'Europa meridionale e orientale trasformò la composizione etnica e religiosa della popolazione americana. La concentrazione di persone nelle città ha creato mercati per beni e divertimenti. Le nuove tecnologie hanno portato a una produzione a basso costo, un'ampia distribuzione di prodotti e una comunicazione veloce. In effetti, le modalità di comunicazione tradizionali sono state trasformate. Paperboys consegnava i giornali alle soglie di casa o gridava i titoli sui marciapiedi affollati della città. Quasi tutti gli angoli delle strade urbane avevano una piccola edicola di legno. Nel frattempo il cambiamento nelle comunicazioni ha interessato anche le aree rurali dove viveva ancora la maggior parte degli americani. Durante la fine del XIX secolo i contadini acquisirono qualcosa che molti cittadini avevano già dato per scontato: la consegna gratuita della posta. Un sistema postale rinnovato ha reso possibili abbonamenti postali a giornali e riviste. Nel 1883 l'ufficio postale degli Stati Uniti ridusse la tariffa sulla posta di prima classe da tre centesimi a due centesimi per ogni mezza oncia.

Orizzonti tecnologici. Una serie di nuove tecnologie nel settore della stampa ha accelerato e amplificato la parola scritta. Le innovazioni nella composizione, stampa e distribuzione hanno permesso di stampare milioni di copie di giornali quotidiani per le popolazioni urbane in continua crescita. La diffusione sia del telegrafo che del telefono favorì la rapida raccolta di notizie e iniziò a modificare il ruolo tradizionale del giornale come prima fonte di notizie. I progressi nella stampa a colori portarono all'invenzione della rivista illustrata patinata, che creò mercati di lettori tra donne e bambini. Mentre gli americani percepivano sempre più la famiglia come un rifugio dal tumulto della vita moderna, una serie di nuove pubblicazioni guidarono mariti e mogli nella creazione della perfetta casa moderna.

Il nuovo giornalismo. Negli ultimi decenni del diciannovesimo secolo i giornali americani si sono evoluti da forum partigiani per esprimere opinioni politiche a fonte di notizie, storie e intrattenimento. Molti dei principali giornali hanno reciso i loro legami con partiti e cause politiche e, pur mantenendo le loro inclinazioni politiche, hanno assunto un'indipendenza più professionale. Il giornalismo è stato riconosciuto come una professione legittima, non più come un mezzo per esaltare i politici. L'Associated Press (1848) e il suo gruppo scissionista, la United Press (1882), si impegnarono nella raccolta di notizie cooperative mentre associazioni come il McClure Newspaper Syndicate (1884) fornivano articoli e racconti ai giornali. Il "New Journalism" dell'editore Joseph Pulitzer ha affermato di servire le masse democratiche. Il cittadino americano medio, interessato agli ultimi pettegolezzi, controversie e risultati sportivi, ha trovato il proprio modo di vivere descritto e animato nelle pagine del quotidiano urbano. Le battaglie con gli indiani, l'arrivo della Statua della Libertà negli Stati Uniti (1886), le imprese della giornalista Nellie Bly in tutto il mondo (1890) e il conflitto con la Spagna (1898), sono solo alcune delle storie che hanno affascinato i lettori. Nel frattempo la più grande notizia del giorno - l'emergere della vita cittadina - ha avuto un'espressione avvincente nel New Journalism.

The Seamy Side. L'allentamento dei confini sociali che inevitabilmente accompagnava il nuovo stile di vita urbano portò con sé anche una maggiore tolleranza per le storie sensazionali sul lato squallido della vita. In parte una strategia aziendale per vendere più copie, in parte un'ebbrezza provocatoria con fatti scioccanti, il sensazionalismo moderno è nato nell'ultimo decennio del diciannovesimo secolo. La combinazione di rivelazione stuzzicante, pseudoscienza ed estetica dell'orrore così familiare ai lettori di tabloid del ventesimo secolo fece il suo debutto nelle guerre di circolazione degli anni Novanta dell'Ottocento a New York. Gli stampatori hanno testato un nuovo inchiostro ad asciugatura rapida sulla camicia da notte di un personaggio dei cartoni animati dalle orecchie di brocca di nome Yellow Kid che è diventato l'emblema del sensazionalistico "giornalismo giallo". The Yellow Kid è apparso in Pulitzer's New York World e ha fornito commenti arguti sulle questioni politiche e sociali del giorno. Ma mentre Pulitzer's Mondo e quello di William Randolph Hearst Blog scesi a nuove profondità nella creazione di titoli sorprendenti, questi giornali hanno anche stampato storie serie sulla politica e sulla vita nelle strade. Come la nazione che serviva, il giornalismo degli ultimi decenni del diciannovesimo secolo era grande, vivace e si reinventava sempre.