1850-1877: scienza e medicina: pubblicazioni

Louis Agassiz, Contributi alla storia naturale degli Stati Uniti, 4 volumi (Boston: Little, Brown I London: Thurber, 1857-1862) —Agassiz aveva inizialmente progettato di pubblicare dieci volumi di quest'opera, ma ne completò solo quattro. Il primo volume include “Essay on Classification”, che riassume le opinioni di Agassiz sulla creazione di specie;

John Bachman, Dottrina dell'unità della razza umana esaminata sui principi della scienza (Charleston, SC: Canning, 1850) - afferma che nonostante le differenze significative tra le razze, tutti gli esseri umani costituiscono una singola specie;

Elizabeth Blackwell, Le leggi della vita con particolare riferimento all'educazione fisica delle ragazze (New York: Putnam, 1852) - raccolta di conferenze che sottolineano la necessità di un'igiene adeguata;

Henry C. Carey, Principi di scienze sociali, 3 volumi (Philadelphia: Lippincott I London: Trubner, 1858-1859) - esame di questioni, modelli e politiche sociali negli Stati Uniti;

James Dana, Manual of Geology: Treating of the Principles of the Science, con speciale riferimento alla storia geologica americana, per l'uso di college, accademie e scuole di scienze (New York: Ivison, Blakeman & Taylor, 1862) —indagine geologica dell'America che divenne un libro di testo standard;

Charles Darwin, Sull'origine delle specie per mezzo della selezione naturale o la conservazione delle razze preferite nella lotta per la vita (Londra: John Murray, 1859; New York: Appleton, 1860) —presentazione della teoria dell'evoluzione attraverso la selezione naturale, che ha generato un acceso dibattito in Europa e in America;

James DB DeBow, Vista statistica degli Stati Uniti. . . Essendo un compendio del settimo censimento (Washington, DC: Tucker, 1854) - versione abbreviata del rapporto del censimento degli Stati Uniti del 1850, un'impresa molto più sofisticata di qualsiasi dei suoi predecessori; DeBow è stato sovrintendente del Census Bureau;

Thomas Roderick Dew, Sintesi delle leggi, costumi, costumi e istituzioni delle nazioni antiche e moderne (New York: Appleton, 1853): traccia la correlazione tra storia antica e moderna nel tentativo di spiegare gli eventi attuali alla luce del passato;

Daniel Drake, Un trattato sistematico, storico, eziologico e pratico, sulle principali malattie della valle interna del Nord America, come appaiono nelle varietà caucasiche, africane, indiane ed eschimesi della sua popolazione, 2 volumi (Cincinnati: Winthrop?. Smith I Philadelphia: Lippincott, Grambo, 1850, 1854): resoconto dettagliato della topografia, del clima e delle culture delle regioni interne del Nord America;

George Fitzhugh, Sociologia per il Sud; o, il fallimento della società libera (Richmond, Va .: Morris, 1854) - sostiene che la schiavitù del sud era molto più umana per i lavoratori rispetto al sistema di libero mercato del nord;

Josiah Willard Gibbs, "On the Equilibrium of Heterogeneous Substances", Transazioni della Connecticut Academy of Arts and Sciences, 3 (1876): 108-248; 5 (1878): 343-524 - lavoro sulla termodinamica che portò alla creazione del campo della chimica fisica;

George R. Gliddon e Josiah Nott, Tipi di umanità; o, Ricerche etnologiche, basate su monumenti, dipinti, sculture e crania delle razze antiche e sulla loro storia naturale, geografica, filosofica e biblica (Filadelfia: Lippincott, 1854) - studio tecnologico che sostiene che razze umane diverse furono create in tempi e luoghi diversi;

Asa Grey, Manuale di Botanica degli Stati Uniti del Nord; Compresi Virginia, Kentucky e All East of the Mississippi (Boston: Munne, 1848) —descrizione della vita vegetale di una parte del Nord America;

William A. Hammond, Trattato sulle malattie del sistema nervoso, seconda edizione rivista e corretta (New York: Appleton, 1872), uno dei primi testi generali sulle malattie neurologiche pubblicati negli Stati Uniti;

Joseph Leidy, "The Ancient Fauna of Nebraska, a Description of Extinct Mammalia and Chelonia from the Mauvaises Terres of Nebraska", Contributi Smithsonian alla conoscenza, 6 (1854): 113-164 - descrizione di ritrovamenti fossili nel Nebraska che contribuirono a scatenare un'ondata di interesse per la paleontologia negli Stati Uniti;

Othniel Charles Marsh, "Fossil Horses in America", Naturalista americano, 8 (1874): 288-294 - resoconto paleontologico della scoperta che i cavalli preistorici vivevano in quelli che divennero gli Stati Uniti occidentali;

Lewis H. Morgan, Ancient Society; o, Ricerche sulle linee del progresso umano (Chicago: Kerr, 1877) - studio antropologico di gruppi indiani, sostenendo che tutte le razze di esseri umani condividono un'origine comune e passano attraverso stadi di sviluppo simili dalla barbarie alla barbarie alla civiltà;

Benjamin Peirce, "Algebra associativa lineare", American Journal of Mathematics, 4, no. 2 (1870): 97-229 - attirò poca attenzione quando fu pubblicato per la prima volta ma in seguito contribuì a stabilire il campo dell'algebra astratta moderna.