1850-1877: legge e giustizia: pubblicazioni

Horace Binney, Il privilegio dello scritto di Habeas Corpus ai sensi della Costituzione (Philadelphia: C. Sherman & Son, 1862–1865) —una difesa della politica dell'amministrazione Lincoln che divenne la pubblicazione centrale in un ampio dibattito tra avvocati;

Joel P. Bishop, Commentari sulla legge del matrimonio e del divorzio (Boston: Little, Brown, 1852) - un'analisi della morale contemporanea oltre che delle leggi;

Thomas RR Cobb, Un'inchiesta sulla legge della schiavitù dei negri negli Stati Uniti d'America (Filadelfia: T. ôcj. W. Johnson, 1858) - un trattato di uno dei futuri redattori della Costituzione confederata;

Thomas Cooley, Un trattato sulle limitazioni costituzionali che dipendono dal potere legislativo degli Stati dell'Unione americana (Boston: Little, Brown, 1868) - un'opera altamente influente che contribuisce a un controllo giudiziario più rigoroso in difesa della libertà economica;

Cooley, Trattato sulla legge fiscale, inclusa la legge sulle valutazioni locali (Chicago: Callaghan, 1876) —definisce lo scopo pubblico necessario per sostenere la tassazione e nel richiedere una tassazione uguale e uniforme, piuttosto che progressiva;

John Forrest Dillon, La legge delle corporazioni municipali (New York: J. Cockcroft, 1872): l'eminente commentatore, e in seguito giudice, stabilisce principi duraturi del diritto del governo locale;

Sidney George Fisher, Il processo della costituzione (Filadelfia: JB Lippincott, 1862) - sostenne che la Costituzione forniva al Congresso e al Presidente i poteri necessari per sostenere la guerra civile;

Henry W. Halleck, Elementi di diritto internazionale e leggi di guerra (Filadelfia: JB Lippincott, 1866) - riflette il riconoscimento da parte del comandante militare dell'Unione dell'importanza del soggetto per la condotta della guerra;

Francis Hilliard, La legge di torti o torti privati (Boston: Little, Brown, 1859): questo primo trattato sistematico sui torti segna la maturità dell'argomento;

Hilliard, La legge fiscale (Boston: Little, Brown, 1875) - uno dei numerosi trattati promossi da iniziative fiscali locali durante la metà del secolo;

John Codman Hurd, La legge della libertà e della schiavitù negli Stati Uniti (Boston: Little, Brown, 1858–1862) — un bostoniano difende la legittimità della schiavitù;

John A. Jameson, Trattato sulle convenzioni costituzionali; La loro storia, poteri e modi di procedere (Chicago: Callaghan, 1867) —un sondaggio generale promosso dalla convenzione costituzionale dell'Illinois del 1862;

Cristoforo Colombo Langdell, Una selezione di casi sul diritto dei contratti (Boston: Little, Brown, 1871): il primo libretto di casi progettato per l'uso nelle scuole di legge;

John A. Marshall, Bastile americano (Filadelfia: TW Hartley, 1869) - una denuncia partigiana ampiamente venduta della politica dell'amministrazione Lincoln sulle libertà civili;

John Belton O'Neall, Schizzi biografici del banco e del bar della Carolina del Sud (Charleston: SG Courte-nay, 1859), una delle migliori serie di profili di avvocati contemporanei;

Joel Parker, Leggi sulla libertà personale e schiavitù nei territori (Boston: Wright & Potter, 1861), analisi di un professore conservatore della Harvard Law School;

Theophilus Parsons, La legge dei contratti (Boston: Little, Brown, 1853–1855): una critica alla prevalente teoria del contratto; uno dei trattati più venduti dell'epoca;

Isaac Redfield, La legge delle ferrovie (Boston: Little, Brown, 1858) - le ferrovie avevano ormai cambiato la vita americana così profondamente da diventare un campo distinto di pratica legale;

Theodore Sedgwick, v4 Trattato sulle regole che governano l'interpretazione e l'applicazione del diritto statutario e costituzionale (New York: JS Voorhies, 1857) - una guida alla lettura degli atti legali;

George Sharswood, Una raccolta di lezioni sugli scopi e i doveri della professione della legge (Philadelphia: T. & JW Johnson, 1854) —enunciazione di principi che sarebbero stati adottati dalle prime associazioni forensi;

Thomas Shearman e Amasa Redfield, Trattato sulla legge di negligenza (New York: Baker, Voorhis, 1869) —un aggiornamento sul campo in via di sviluppo dei reati;

John N. Taylor, Trattato sulla legge americana del proprietario e dell'inquilino (Boston: Little, Brown, 1866) - riflette le disposizioni abitative sempre più tipiche nelle città americane;

Emory Washburn, Trattato sulla legge americana sulla proprietà reale, 2 volumi (Boston: Little, Brown, 1860–1862): una rassegna della legge relativa alla proprietà terriera;

Francis Wharton, Commento al diritto dell'agenzia e degli agenti (Philadelphia: Kay & Brother, 1876) - stabilisce la relazione principale-agente come concetto distinto dalla legge delle relazioni datore di lavoro-dipendente;

Wharton, Un suggerimento in merito al nesso di causalità (Cambridge, Mass .: Riverside Press, 1874) - un tentativo di attribuire la responsabilità per lesioni con cause multiple attraverso un principio di causalità morale;

William Whiting, I poteri di guerra del presidente e i poteri legislativi del Congresso in relazione alla ribellione, al tradimento e alla schiavitù (Boston: JL Shorey, 1862): l'avvocato del Dipartimento della Guerra difende l'approccio dell'amministrazione Lincoln alla Costituzione;

Theodore Dwight Woolsey, Divorzio e legislazione sul divorzio (New York: Scribner, 1869) —Il presidente di Yale e professore di diritto denuncia le leggi che facilitano il divorzio;

Woolséy, Introduzione allo studio del diritto internazionale (Boston: J. Munroe, 1860): l'autorità più attuale allo scoppio della guerra civile.