1850-1877: educazione: pubblicazioni

Francis Adams, Il sistema scolastico libero degli Stati Uniti (Londra: Chapman & Hall, 1875): ampia rassegna dei risultati della crociata della scuola comune americana da parte di un ammiratore britannico. Adams sottolinea la relazione tra il movimento delle scuole comuni e l'evoluzione della democrazia americana;

Henry Barnard, Scuole normali e altre istituzioni, agenzie e mezzi progettati per la formazione professionale degli insegnanti (Hartford: Case, Tifany, 1851) —a causa degli istituti di formazione per insegnanti introdotti da Barnard, scuole normali professionali più permanenti erano diventate parte del panorama educativo entro la metà del secolo. Questo libro rappresenta un primo tentativo di diffondere l'istituzione oltre il Nordest;

Barnard, Insegnamento di oggetti e lezioni orali su scienze sociali e cose comuni (New York: FC Brownell, 1860) —un tentativo di applicare il concetto di insegnamento con oggetti nell'aula di livello superiore. Comprende consigli pratici per l'insegnamento dell'oggetto in scienze e geografia;

Barnard, Pestalozzi e Pestalozzianesimo (New York: FC Brownell, 1859): una valutazione critica dei metodi di Pestalozzis e un tentativo di diffondere il suo sistema tra gli educatori americani;

Barnard, ed., Memorie di insegnanti, educatori e benefattori dell'educazione, della letteratura e della scienza, volume 1 (New York: FC Brownell, 1859): il tentativo di Barnard di generalizzare l'esperienza degli educatori della metà del secolo negli Stati Uniti; parte dello sforzo globale per portare l'uniformità al sistema scolastico pubblico;

George S. Boutwell, Pensieri su temi educativi e istituzioni (Boston: Phillips, Sampson, 1859) - una raccolta di conferenze del membro del Congresso del Massachusetts Boutwell che affrontano una serie di questioni contemporanee, compresa l'istruzione femminile, il finanziamento pubblico per le scuole superiori e la formazione scolastica normale;

JT Clark, Saggio sull'istruzione scolastica comune nel New Jersey (Trenton, NJ, 1865) - una sintesi dell'esperienza del New Jersey con le scuole comuni da parte del sovrintendente delle scuole dello stato;

George Barrell Emerson, Istruzione in Massachusetts: prima legislazione e storia (Boston: J. Wilson & Son, 1869) —un'indagine completa sugli sviluppi nell'istruzione dal periodo coloniale fino alla metà del secolo da parte di un eminente educatore di Boston;

William T. Harris, ed., Dichiarazione della teoria dell'educazione negli Stati Uniti d'America approvata da molti importanti educatori (Washington, DC: US ​​Government Printing Office, 1874) —un manifesto per l'istruzione pubblica firmato da settantasette presidenti di college e sovrintendenti di città e stati. I contributori sottolineano il rapporto delle scuole comuni con la società industriale;

Horace Mann, Vita e opere (Boston: Lee & Shepard, 1865–1868) —scritti raccolti della figura imponente del movimento delle scuole comuni americane, che coprono una gamma di argomenti dalla pedagogia alla costruzione di scuole e classificazione degli alunni;

Elizabeth P. Peabody, Guida all'asilo e classe intermedia (New York: E. Steiger, 1877) —Il tentativo di Peabody di rendere popolare l'approccio all'educazione della prima infanzia introdotto da Friedrich Froebel. Il libro ha completato gli sforzi di Peabody per portare la scuola materna fuori dalla comunità di immigrati tedeschi e nell'istruzione pubblica tradizionale;

Peabody, Documento della scuola del signor Alcott, esemplificazione dei principi e dei metodi della cultura morale (Boston: Roberts Brothers, 1874) - un classico riassunto del contenuto dell'educazione morale come inteso da uno dei più eminenti riformatori di Boston del secolo;

Edward A. Sheldon, Un manuale di istruzione elementare (New York: Scribners, 1862) - un primo tentativo da parte del principale sostenitore americano dei metodi pestalozziani di portare "l'insegnamento con gli oggetti" in classe;

Sheldon, Manuale di istruzioni per l'insegnante nella lettura (New York: Scribner, Armstrong, 1875), uno dei manuali per insegnanti più influenti del periodo. Combina innovazioni nella valutazione, classificazione e metodi di insegnamento per offrire un approccio sistematico all'insegnamento della lettura in classe;

William Harvey Wells, Corso graduato di istruzione per le scuole pubbliche di Chicago; con istruzioni di accompagnamento per gli insegnanti, edizione rivista (Chicago: Dean & Ottaway, 1866) —uno dei più popolari di una serie di libri motivati ​​dalla richiesta di un approccio globale alla classificazione e alla classificazione. Scritto dal sovrintendente delle scuole di Chicago e ampiamente adottato nei sistemi scolastici di tutto il Midwest, delinea lezioni specifiche in classe e prescrive metodi di insegnamento adeguati;

Calvin H. Wiley, The North-Carolina Reader (Filadelfia: Lippincott, Grambo, 1851), probabilmente il programma di studi più avanzato sviluppato in uno degli stati del sud prima della guerra civile. Wiley era il principale riformatore dell'istruzione della regione.