1800-1860: impresa ed economia: pubblicazioni

Nicholas Biddle, Storia della spedizione sotto il comando dei capitani Lewis e Clark, 2 volumi, a cura di Paul Allen (Philadelphia: Bradford & Inskeep / New York: Abm. H. Inskeep, J. Maxwell, printer, 1814): le riviste dei più famosi esploratori occidentali d'America, che dovevano indagare sulla possibile partecipazione degli Stati Uniti alla pelliccia commercio. Tra molte altre cose, Meriwether Lewis e William Clark hanno descritto le caratteristiche delle economie dei nativi americani delle Grandi Pianure, delle Montagne Rocciose e del Pacifico nord-occidentale;

Sir Richard Burton, La Città dei Santi e attraverso le Montagne Rocciose fino alla California (London: Longman, Green, Longman & Roberts, 1861; New York: Harper, 1862): questo ritratto meno che lusinghiero del Far West nel 1860 descrive il bisonte, i nativi americani, i paesaggi e le postazioni commerciali che Burton incontrò tra San Giuseppe , Missouri e Sacramento, California;

Mirrie Davis Cott Sono andato in Kansas (Watertown, NY: Ingalls, 1862): un diario pubblicato di una donna e della sua famiglia del nord dello stato di New York che decise di stabilirsi nel Kansas sudorientale nel 1856. Descrive le molte difficoltà che i primi pionieri del Kansas affrontarono, tra cui procurarsi cibo e non essere in grado di lavorare a causa della malaria. È il racconto di una famiglia che non è riuscita ad avere successo in Occidente;

Josiah Gregg, Commerce of the Prairies: o, The Journal of a Santa Fe Trader (New York: HG Langley, 1844): una descrizione del commercio di Santa Fe tra il Missouri e il New Mexico. Il popolare lavoro di Gregg riporta le persone, la geografia, le piante e gli animali del sud-ovest e delle pianure negli anni 1830 e 1840;

James Ohio Pattie, Il racconto personale di James Ohio Pattie (Cincinnati: John H. Wood, 1831) —un racconto emozionante, se non sempre accurato, dell'avventura di sei anni di un cacciatore di trapper in quella che allora era la frontiera settentrionale del Messico. Pattie descrive le difficoltà incontrate da un intruso americano in una regione posseduta e controllata dal Messico e occupata da vari gruppi indigeni.