1754-1783: impresa ed economia: pubblicazioni

William Barton, Osservazioni sulla natura e sull'uso del credito cartaceo (Philadelphia: stampato da R. Aitken, 1781) —un avvocato di Philadelphia sollecita l'istituzione di una banca nazionale finanziata dalla moneta. Barton credeva che lo schema avrebbe permesso al Congresso di pagare i suoi debiti e quindi ripristinare la fiducia del pubblico nel governo;

Edmund Burke, Discorso sulla conciliazione con le colonie (New York: stampato da J. Rivington, 1775) - nel suo discorso al Parlamento un eminente pensatore politico e portavoce di Whig delinea la sorprendente crescita economica delle colonie americane e sostiene che la sovranità britannica e la libertà americana devono essere riconciliate;

Michel Guillaume Jean (J. Hector St. John) de Crèvecoeur, "What is an American?" In Lettere da un contadino americano (Londra: stampato per Davies & Davis, 1782) —un immigrato francese a New York riflette su come la terra fertile e le abbondanti risorse del paese producessero un carattere distintamente americano;

Benjamin Franklin, Consiglio a un giovane commerciante, scritto da un vecchio (Boston: stampato da B. Mecom, 1762): uno dei numerosi pezzi di Franklin che consiglia ai giovani uomini come avere successo negli affari. Queste opere furono tra i primi esempi del genere "manuale di successo", che divenne estremamente popolare nel diciannovesimo secolo e fino ai nostri giorni;

Franklin, Considerato l'interesse della Gran Bretagna, per quanto riguarda le sue colonie (Boston: stampato da B. Mecom, 1760) —Franklin rassicura gli inglesi che le manifatture americane non sostituiranno presto i prodotti importati dalla madrepatria. Invece la Gran Bretagna e l'America continueranno a crescere insieme, con la Gran Bretagna che manterrà la sua leadership economica;

Richard Price, Un appello al pubblico sull'argomento del debito nazionale (Londra: T. Cadell, 1772) - un Whig inglese radicale spiega come la Gran Bretagna potrebbe ritirare il suo enorme debito pubblico. Alcuni americani, incluso Alexander Hamilton, erano affascinati dalle teorie di Price;

Pelatiah Webster, Un saggio sul libero scambio e la finanza (Filadelfia: stampato e venduto da Thomas Bradford, 1779) - di fronte alla paralizzante inflazione durante la guerra, un importante teorico finanziario di Filadelfia analizza il ruolo del denaro nell'economia.